E410

E410

Gruppo montuoso:        MONTE CORNO – CORONA – LAGO SANTO
Competenza:                  S. SEZ. SAT CEMBRA
Comuni:                           Cembra
Difficoltà:                         E
 
Località                                                          Quota      Lunghezza     Tempo◊    Tempo◊
CEMBRA                                                      665          0                        0.00          0.10
SERE (bivio E5 per Fadana)                      725          400                    0.10          0.25
S. ANTONIO                                                954         1530                  0.35          0.05
PONTE RIO MERCAR                               975          130                   0.05           0.30
LAGO SANTO (b.414-415-417)               1208        1500                 0.40           0.00          
                                                                                       3560                  1.30           1.10
 

 

Bella escursione lungo uno dei percorsi storici della Val di Cembra che dal centro di Cembra raggiunge il Lago Santo. L’itinerario fa parte anche del Sentiero E5 e del Sentiero Albrecht Dürer.

L’imbocco si trova nel centro storico di Cembra; da Piazza G.Marconi si percorrono Via P.Giovanella e il caratteristico  Vicolo del Serbatoio, al termine del quale si interseca, la più alta delle vie traversali per i Piaggi. Si segue la stradina per il serbatoio comunale, nel primo tratto asfaltata, che diagonalmente s’alza ripida a dominare la parte orientale del paese. Giunti al bivio delle Sère, si lascia sulla dx la mulattiera (E5) che cala a Fadana; tenendosi a monte delle reti paramassi, si continua per un tratturo cementato  che va ad immettersi nella valletta del Rio Mercàr. Affacciati sulla forra porfirica, si risale in dx or. seguendo una pregevole antica mulattiera interamente selciata e, sbucati sulla strada forestale  S.Antonio o “Panoramica”, per la stessa si arriva al Capitello di S. Antonio, che rimane sull’opposta sponda del torrentello. Per la strada si va al soprastante ponte sul Rio Mercàr dove, sulla sx, parte un sentiero che s’alza per il ripido versante a inserirsi sull’originale mulattiera. Con ripide e strette svolte si continua per questa e, a mezzacosta e sempre entro il bosco misto, si raggiunge il bordo dell’altopiano in prossimità di alcune case, inopportunamente costruite attorno alla sponda meridionale del Lago Santo. Su una stradina si costeggia la sponda occidentale e, dopo aver superato il bivio con l’it. 417, si arriva alla chiesetta Madonna degli Alpini ed al  parcheggio dove arriva la strada da Cembra e pure gli it. 414 e 415.

Scheda descrittiva a cura SAT Commissione Sentieri in collaborazione Sezione Cembra